Capalbio libri: il successo della quindicesima edizione

Successo di pubblico e non solo per la quindicesima edizione del Festival letterario di Capalbio che rinvia per un nuovo appuntamento a settembre, dopo otto giorni, con un bilancio di sedici incontri concentrati in otto doppie serate e in due location all’aperto: la piazza di Borgo Carige e quella di Pescia Fiorentina, riscoperta e adottata come nuovo luogo per gli incontri di Capalbio Kids.

“Non pensavo di trovare un pubblico così numeroso e attento a Capalbio Libri – ha dichiarato agli organizzatori del Festival Edit Bruck, Premio Strega Giovani 2021, ungherese me naturalizzata italiana e testimone della Shoah – Soprattutto i giovani che mi hanno ringraziato per ciò che ho detto nei loro riguardi. Anche per me – ha concluso la scrittrice – è stata una bella esperienza umana”. Un’esperienza positiva anche per Michele Santoro, giornalista, che ha riempito piazza della Repubblica a Borgo Carige in una delle serate con maggiore partecipazione del Festival. “Sentire risuonare la parola mafia in una piazza silenziosa e attenta, ai piedi di una collina di olivi che guardano il mare – ha affermato Santoro – appariva una stravagante prova di libertà. Poi – ha concluso – la parola ha reso il silenzio una scenografia per rappresentare un nuovo inquietante potere. Grazie”.

Il successo di un Festival è anche nelle riflessioni e nelle parole dell’ideatore. “E’ stata una grande scommessa anche quest’anno riaprire le piazze ai festival e agli incontri letterari – ha dichiarato Andrea Zagami, direttore di Capalbio libri – La dura stagione del Covid ha di certo segnato e cambiato i meccanismi editoriali, privilegiando in buona parte gli incontri a distanza, virtuali – ha aggiunto – ma Capalbio Libri ha dimostrato quanta voglia di ripartire e di ritrovarsi in presenza abbiano il pubblico dei lettori. Sono spazi che vanno difesi e di cui bisogna riappropriarsi. Questa quindicesima edizione per noi è stato un momento di trasformazione – ha poi spiegato – Abbiamo presentato al pubblico i nuovi format Capalbio Kids, Capalbio Talks e Capalbio Salute, e abbiamo salutato il pubblico dando appuntamento anche prima del 2022! Capalbio Libri infatti – ha precisato Zagami – non è finito ieri. Capalbio Kids invita il pubblico per un incontro che si terrà a settembre”. L’11 alle ore 19:00 al Castello di Capalbio con Alessia Denaro, che presenterà “Il castello della felicità” (Salani), il libro del suo esordio.

Capalbio libri, la quindicesima edizione

Photogallery20 foto

Visualizza

Memoria dell’olocausto, pandemia, storia antica

Questa edizione ha dato spazio alla memoria dell’olocausto, alla pandemia da spiegare ai più piccoli, e alla storia antica. Capalbio Talks, il format creato per discutere e conoscere quello che ci appassiona, ha suscitato grande interesse nella piazza sia nell’incontro che ha animato la serata dedicata all’identità di genere con Sebastiano Maffettone, il primo filosofo europeo ad essere tradotto in arabo e Isabella Borrelli, una giovanissima attivista LGBTQ+ sia in quella di ricordo di Niki de Saint Phalle, della sua vita, delle sue relazioni nel territorio capalbiese.

Source link

Posted on

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *