L’aeropittura di Tullio Crali, ultimo futurista

“Tra cielo e terra” è quindi perfetto come titolo della retrospettiva dedicata a Crali che ha aperto da poco ai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi a Macerata, presentando 40 opere dell’artista nella città dove ha vissuto e che ospita il suo archivio. «Tra cielo e terra sono le parole che raccontano e raccolgono in un’asciutta sintesi gli sconfinati orizzonti percorsi dalla ricerca sempre viva e inesausta di Crali – spiega la curatrice Barbara Martorelli – . La mostra presenta un percorso cronologico ma anche un’evoluzione interessante del lavoro dell’artista, dalle vertiginose vedute aeree dal cielo alla ricerca formale con la materia, le pietre e quindi la terra, due aspetti imprescindibili della produzione dell’artista».

La mostra infatti, oltre a proporre diari, foto e inediti materiali d’archivio, spazia dal cielo alla terra, dall’aeropittura alle Sassintesi, fusione di sassi e sintesi, opere più tarde di Crali che richiamano il deserto e la nudità della materia. L’artista, appassionato di geologia, è riuscito a dare vita a ciottoli, rocce e sassi creando sculture che concludono il ciclo della sua ricerca nello spazio altrettanto infinito della riflessione e della meditazione.

Lo scorso anno la mostra “Tullio Crali: a Futurist Life” alla Estorick Collection di Londra, sempre curata da Barbara Martorelli assieme a Christopher Adams, aveva avuto un successo straordinario. La stampa britannica aveva inneggiato alla riscoperta di un artista sofisticato dalla «visione incredibile», «una rivelazione totale», autore di «grandi capolavori dell’arte futurista».Un netto contrasto con la delusione subìta dall’artista nel 1986, a pochi anni dalla morte, quando non era stato incluso dalla grande mostra Futurismo & Futurismi di Palazzo Grassi a Venezia.

Nemo propheta in patria, come recita l’antico detto. Ora però, grazie alla generosità della famiglia Crali e alla dedizione e determinazione di Barbara Martorelli, la città dove l’artista è sepolto gli rende omaggio con una grande retrospettiva.

Tullio Crali. Tra cielo e terra. Musei civici Palazzo Buonaccorsi, Macerata, 7 maggio – 30 agosto 2021.

Source link

Posted on

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *